Contraccezione, in Friuli calano gli aborti ma si ricorre sempre più spesso alla pillola dei cinque giorni

di Maura Delle Case ed Elena Del Giudice

Il maggior numero di interruzioni di gravidanza è a Pordenone mentre un medico su due è obiettore di coscienza. La Cgil chiede un tavolo alla Regione per favorire la prevenzione mentre il Fvg è ai vertici nazionali per vendita della pillola dei cinque giorni dopo. Tra mancanza di educazione sul tema a scuola e uso scorretto dei medicinali, ecco la fotografia della situazione in Friuli